Credit Agricole CartaConto

Carta prepagata Credit Agricole CartaConto

CartaConto è una carta prepagata proposta dall’istituto bancario Crédit Agricole, un prodotto che nasce come alternativa al classico conto corrente.

Scopriamo subito di cosa si tratta e quali sono le sue caratteristiche principali.

Che cos’è CartaConto?

CartaConto è una carta prepagata dotata di IBAN che consente di effettuare molteplici operazioni.

Va peraltro sottolineato che Crédit Agricole propone, parallelamente alla carta prepagata tradizionale, PaySmart CartaConto, una carta dalle dimensioni particolarmente piccole, più limitata nelle funzioni, la quale può essere applicata agevolmente anche sul retro del cellulare, una soluzione ottima per chi desidera uscir di casa senza dover portar con sé il portafogli.

I costi della carta

CartaConto non prevede costi di attivazione (se si sceglie l’avveniristica carta PaySmart è invece necessario prevedere un costo una tantum di 5 euro), mentre prevede un canone mensile pari a 0,50 euro per i clienti di età inferiore a 28 anni e pari a 1 euro per quelli di età superiore.

Esiste tuttavia la possibilità di evitare il canone mensile, ovvero eseguendo almeno un accredito mensile: se si sceglie di accreditare lo stipendio, dunque, la spesa in questione si può tranquillamente bypassare.

Quanto ai costi di ricarica, essi ammontano a 1 euro per le ricariche effettuate allo sportello, 2,5 euro è il costo con addebito in conto corrente allo sportello e per le ricariche eseguite tramite Phone Banking, per quelle eseguite attraverso Internet Mobile o con addebito di altra CartaConto o PaySmart CartaConto della banca tramite internet banking stesso titolare, invece, il prezzo ammonta a 0,50 euro.

I prelievi in contanti allo sportello hanno un costo di 2,5 euro, mentre per quel che riguarda i prelievi da ATM c’è da fare una distinzione: essi sono gratuiti per i prelievi effettuati da ATM del Gruppo in Italia e in Francia, hanno un costo di 2,1 euro per i prelievi in euro in altre nazioni e di 5 euro per i prelievi in altre nazioni in valuta differente.

Sono molto diversi i costi relativi all’effettuazione di bonifici: il dettaglio dei prezzi di tali operazioni è disponibile nel foglio informativo, ad ogni modo si spazia da un minimo di 0,57 euro per i bonifici effettuati tramite Internet e Mobile verso altre banche fino ai 3,6 euro per i bonifici ricorrenti effettuati tramite Internet, Mobile o Phone Banking verso altre banche.

I soli bonifici che possono essere effettuati gratuitamente sono quelli effettuati tramite Internet o Mobile verso lo stesso istituto bancario.

Sono previsti inoltre degli ulteriori costi: 1 euro è il prezzo per la riemissione o per la sostituzione della carta per furto, smarrimento, sottrazione o deterioramento, 0,85 quello per l’invio di comunicazione cartacea relativa a singola operazione o per l’invio cartaceo del rendiconto di sintesi periodico e ancora 0,77 euro per un RAV (riscossione mediante avviso), 3 euro per i pagamenti alla Pubblica Amministrazione allo sportello e 1,5 euro per quelli eseguiti tramite Internet, 1 euro per l’invio di comunicazione di legge con l’eccezione di quelle gratuite.

Uso e costi all’estero

Per quel che riguarda uso e costi all’estero non si segnala nulla di diverso rispetto a quanto detto fino ad ora.

Come detto in precedenza i prelievi presso sportello automatico sono gratuiti dagli ATM del Gruppo in Italia e Francia, nelle altre nazioni essi hanno invece un costo di 2,10€per le operazioni in euro e di 5€ per quelle in valuta differente.

Come richiedere CartaConto



CartaConto può esser richiesta in filiale o direttamente online: compilando l’apposito form con i propri dati personali ci si può assicurare un contatto da parte della banca.

Come verificare il saldo di CartaConto

Il saldo di CartaConto si può verificare in molteplici modi: attraverso Internet Banking e Mobile Banking, in filiale o presso un qualsiasi ATM.

Come ricaricarla

CartaConto può essere ricaricata in molti modi, spaziando dal bonifico fino alla ricarica in contanti da sportello.

Operazioni consentite

Le operazioni che CartaConto è in grado di garantire sono molteplici: è possibile ad esempio ricevere o disporre dei bonifici, accreditare lo stipendio, pagare tramite POS.

Oramai la grande maggioranza delle carte prepagate disponibili sono dotate delle funzione Contatless, la quale consente di pagare senza dover digitare il PIN: CartaConto non è da meno e prevede questa possibilità per tutti i pagamenti di importo inferiore a 25 euro.

Limiti della carta

CartaConto ha un plafond di 10.000 euro, inoltre, per quel che riguarda i limiti, è utile sottolineare che la singola ricarica non può essere superiore a 3.000 euro.

Carta scaduta? Ecco come rinnovarla

Il cliente che acquista CartaConto stipula con la banca un contratto a tempo indeterminato, dunque non sono previste scadenze, tantomeno dei rinnovi periodici.

Ovviamente il titolare della carta può recedere dal contratto in qualsiasi momento senza penalità inviando un’apposita comunicazione alla banca; anche l’istituto bancario può recedere, effettuando regolare comunicazione con un preavviso di almeno 2 mesi.

Cosa fare in caso di furto o smarrimento

In caso di furto o smarrimento di CartaConto è ovviamente necessario bloccarla prima possibile: come specificato sul sito Internet ufficiale di Crédit Agricole, il numeri telefonici da chiamare per eseguire tale operazione sono il Numero Verde 800 822056 per le chiamate dall’Italia e il +39 02 60843768 per le chiamate dall’estero.

L’istituto bancario specifica che in simili evenienze è necessario inoltre avvisare la propria filiale e fornire una copia della denuncia effettuata presso le Autorità.

Opinioni finali

CartaConto è una prepagata interessante, la quale può essere una buona alternativa all’apertura del canonico conto corrente.

Dal punto di vista della convenienza, tuttavia, non è uno dei prodotti migliori: è vero che ha bassi costi fissi, ma la maggioranza delle operazioni eseguibili sono a pagamento.

Il prelievo di contante da ATM è gratuito solo presso gli sportelli automatici del Gruppo Credid Agricole, che sono sicuramente meno diffusi sul territorio nazionale rispetto a quelli di altri istituti bancari. Anche i bonifici sono a pagamento, salvo rare eccezioni.

Il plafond di 10.000 euro, inoltre, non è tra i più alti, di conseguenza non si può far riferimento a questa carta se si vogliono depositare delle somme consistenti.



Voto: 7/10

Riepilogo costi CartaConto:

Costo rilascio carta:0€
Canone annuo:0€
Canone mensile:1€
Costo ricarica:1€
Costo prelievo:0€
Costo prelievo extra UE:5€
Costo pagamento POS:0€
Voto:7

5 commenti su “CartaConto

  1. Non funziona in nessun atm di nessuna banca, un giocattolo poco utile, vediamo se riuscite ad arrivare almeno agli anni 2000 per quanto riguarda la vostra tecnologia

Lascia un commento

*

Accetto